Notifiche a mezzo Pec alle PPAA: quale indirizzo utilizzare

Con la recente decisione del 12.12.2018 n. 7026 la Quinta Sezione del Consiglio di Stato ha ritenuto che è valida, dopo l’entrata in vigore del processo amministrativo telematico, la notifica Pec effettuata all’Amministrazione all’indirizzo tratto dall’elenco Indice PA.
In particolare la Sezione ha stabilito che dopo l’entrata in vigore del Pat, la notificazione, a mezzo posta elettronica certificata, del ricorso effettuata all’amministrazione all’indirizzo tratto dall’elenco presso l’Indice PA è pienamente valida ed efficace; l’Indice PA è, infatti, un pubblico elenco in via generale e, come tale, utilizzabile ancora per le notificazioni alle P.A., soprattutto se  l’amministrazione pubblica destinataria della notificazione telematica è rimasta inadempiente all’obbligo di comunicare altro e diverso indirizzo PEC da inserire nell’elenco pubblico tenuto dal Ministero della giustizia.

Trattasi di una sentenza che ha tentato di colmare l’inerzia delle Amministrazioni nel comunicare il proprio indirizzo al Ministero della Giustizia che gestisce il Registro PPAA sul sito pst.giustizia.it, unico pubblico elenco che in modo chiaro la legge individua come idoneo per attingere gli indirizzi Pec per le notifiche di atti giudiziari, inerzia assai diffusa visto solo un 20% delle amministrazioni ha ad oggi inviato il proprio indirizzo Pec in tale pubblico elenco.

La sentenza è apprezzabile sotto il profilo della finalità, ma sarà da vedere la sua “tenuta” alla luce della non chiarissima aderenza al dettato normativo.

Ecco il link al sito della Giustizia Amministrativa per leggere la sentenza

https://www.giustizia-amministrativa.it/cdsintra/wcm/idc/groups/public/documents/document/mday/otiw/~edisp/vkrpjrp2s3g6wiplh6cyo7ydyi.html

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/notifiche-a-mezzo-pec-alle-ppaa-quale-indirizzo-utilizzare/