Prescrizione e ricorso teso solo alla rettifica della pena

La Quinta Sezione Penale della Corte di cassazione ha affermato che non può dichiararsi l’intervenuta prescrizione del reato qualora il ricorso sia inammissibile e si renda necessaria esclusivamente la rettifica della pena ai sensi dell’art.619, comma 2, cod.proc.pen., comportando, questa, la mera correzione di un errore di computo non attinente al contenuto decisorio della sentenza.

È la sentenza n. 32347/2018 udienza 15/2/2018 pubblicata il 13.7.2018

Clicca qui per leggere la motivazione sul sito della Corte

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/?p=3009