Istanza di accelerazione e Legge Pinto

La Seconda Sezione Civile della Cassazione con ordinanza interlocutoria n 6568 del 16.3.2018 ha stabilito che:

“È rilevante e non manifestamente infondata, in riferimento all’art. 117, comma 1, Cost. ed ai parametri interposti degli artt. 6, par. 1, e 45, par. 1, della CEDU, la questione di legittimità costituzionale dell’art. 2, comma 2 quinquies, lett. e), della l. n. 89 del 2001, come introdotto dall’art. 55, comma 1, lett. a), n. 2, del d.l. n. 83 del 2012, conv. con modif. dalla l. n. 134 del 2012, nella parte in cui qualifica l’istanza di accelerazione quale condizione di proponibilità della domanda di equa riparazione per l’irragionevole durata dei giudizi penali.”

Clicca qui per leggerla sul sito della Corte

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/?p=2902