Equa riparazione: ancora sui criteri di liquidazione del danno

giudice pace 2La Corte di Cassazione Sesta Sezione Civile con sentenza 22680 del 24.9.2015 ha di nuovo affrontato il tema del criterio di liquidazione del danno da irragionevole durata del processo.

In particolare il caso trattato riguardava un giudizio dinanzi alla Corte dei Conti durato nove anni, in riferimento al quale la Suprema Corte ha affermato che nei giudizi amministrativi il danno minimo per ogni anno di ritardo eccedente i primi tre   deve essere pari di massima a € 500,00, salve diverse valutazioni nei singoli casi concreti.

Ecco la breve motivazione contenuta nel sito della Cassazione

Cass. Civ. 22680-2015

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/?p=1152