Ritenuta di acconto e responsabilità del sostituito.

Le Sezioni Unite Civili della Cassazione con sentenza n. 10378 del 12.04.2019, a risoluzione di contrasto, pronunciando ai sensi dell’art. 363, comma 3, c.p.c., hanno affermato che nel caso in cui il sostituto ometta di versare le somme, per le quali ha però operato le ritenute d’acconto, il sostituito non è tenuto in solido in sede di riscossione, atteso che la responsabilità solidale prevista dall’art. 35 del d.P.R. n. 602 del 1973 è espressamente condizionata alla circostanza che non siano state effettuate le ritenute.

Clicca qui per leggerla sul sito della Cassazione

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/ritenuta-di-acconto-e-responsabilita-del-sostituito/

Avvocato e mediazione: nomina a difensore e procura speciale sostanziale.

La Cassazione ha affrontato il tema della partecipazione delle parti al procedimento di mediazione. Il D.Lvo 28/2010 impone la partecipazione personale delle partite assistite dai rispettivi avvocati.

Ebbene la Corte ha chiarito che la parte può delegare altro soggetto a partecipare in sua rappresentanza all’incontro di mediazione e che il delegato può essere anche il suo difensore purché gli siano conferiti i necessari poteri di disporre dei diritti in contestazione. Tale procura speciale “sostanziale ” non potrà peró essere autenticata dal difensore in quanto ciò non rientra tra i poteri che la legge gli conferisce.

La Corte peró non chiarisce se la procura speciale sostanziale – distinta dalla nomina a difensore – debba avere necessariamente la forma di scrittura privata autenticata o se sia sufficiente una scrittura privata non autenticata.

Infine la sentenza chiarisce che affinché possa ritenersi soddisfatto l’onore dello svolgimento della mediazione obbligatoria sia sufficiente la partecipazione all’incontro preliminare, senza entrare in mediazione.

La sentenza è della Terza Sezione Civile n. 8473/2019. Ecco il link

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/avvocato-e-mediazione-nomina-a-difensore-e-procura-speciale-sostanziale/

Riforma della sentenza di assoluzione e nuovo esame del perito.

Le Sezioni Unite Penali della Cassazione hanno affermato che il giudice d’appello, in caso di riforma della sentenza assolutoria sulla base di un diverso apprezzamento delle dichiarazioni – di natura decisiva – rese dal perito o dal consulente tecnico dinanzi al primo giudice, ha l’obbligo di procedere alla rinnovazione dell’esame dello stesso in quanto prova dichiarativa, mentre un tale obbligo non sussiste qualora un siffatto diverso apprezzamento abbia ad oggetto la relazione del perito acquisita in primo grado senza l’effettuazione dell’esame.

È la sentenza n. 14426 del 2.4.2019 (udienza del 28.1.2019).

Cliccare qui per leggerla sul sito della Cassazione

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/riforma-della-sentenza-di-assoluzione-e-nuovo-esame-del-perito/

Rassegna di giurisprudenza della Cassazione Penale anno 2018

L’Ufficio Massimario della Cassazione ha pubblicato la rassegna di giurisprudenza della Cassazione del 2018 in materia penale.

Il lavoro si articola in due tomi.

Il primo volume tratta le questioni di diritto sostanziale ed il secondo volume le questioni di diritto processuale.

Download (PDF, 3.62MB)

Download (PDF, 2.01MB)

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/rassegna-di-giurisprudenza-della-cassazione-penale-anno-2018/

Rassegna giurisprudenza della Cassazione Civile anno 2019

L’Ufficio Massimario della Cassazione ha pubblicato la rassegna di giurisprudenza della Cassazione del 2018 in materia civile.

Il lavoro si articola in tre tomi.

I primi due volumi trattano le questioni di diritto sostanziale ed il terzo volume le questioni di diritto processuale.

Download (PDF, 3.4MB)

Download (PDF, 3.36MB)

Download (PDF, 3.21MB)

 

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/rassegna-giurisprudenza-della-cassazione-civile-anno-2019/

Patteggiamento e verifica della legalità del bilanciamento delle circostanze

Con Sentenza n. 12691/2019 (ud. 10/10/2018 deposito del 21/3/2019) la Terza sezione penale della Corte di cassazione ha affermato che, in tema di patteggiamento, oltre al giudizio di congruità della pena, da compiersi sul risultato finale dell’accordo, il giudice è tenuto ad effettuare la verifica della legalità di quest’ultimo anche nella parte relativa al procedimento di computo derivante dal riconoscimento di circostanze e dall’eventuale giudizio di bilanciamento, dal momento che la valutazione della correttezza dell’applicazione e della comparazione delle stesse determina l’obbligo di verificare che siano conformi ai criteri legali i corrispondenti aumenti e diminuzioni di pena.

Continue reading

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/patteggiamento-e-verifica-della-legalita-del-bilanciamento-delle-circostanze/

Ricorso in Cassazione e deposito della copia conforme della sentenza: attenzione all’attestazione.

Le Sezioni Unite Civili con sentenza n. 8312 del 25.03.2019 hanno fissato tre importanti principi che attingono al PCT.

1)

Le Sez. U., su questione di massima di particolare importanza, hanno affermato che il deposito in cancelleria, nel termine di venti giorni dall’ultima notifica, di copia analogica della decisione impugnata sottoscritta con firma autografa ed inserita nel fascicolo informatico senza attestazione di conformità del difensore ex art. 9, commi 1 bis e 1 ter della l. n. 53 del 1994, oppure con attestazione priva di sottoscrizione autografa, non comporta l’applicazione della sanzione dell’improcedibilità ove l’unico controricorrente o uno dei controricorrenti (anche tardivamente costituitosi) depositi

Continue reading

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/ricorso-in-cassazione-e-deposito-della-copia-conforme-della-sentenza-attenzione-allattestazione/

Domande ed eccezioni assorbite in primo grado e riproposizione in appello: si pronunciano le Sezioni Unite.

Le Sezioni Unite Civili della Cassazione con sentenza n. 7940 del 21.03.2019, su questione di massima di particolare importanza, hanno affermato che, nel processo ordinario di cognizione risultante dalla novella di cui alla l. n. 353 del 1990 e succ. modif., le parti del processo di impugnazione – che costituisce pur sempre una revisio prioris istantiae – nel rispetto dell’autoresponsabilità e dell’affidamento processuale, sono tenute, per sottrarsi alla presunzione di rinuncia (al di fuori delle ipotesi di domande e di eccezioni esaminate e rigettate, anche implicitamente, dal primo giudice, per le quali è necessario proporre appello incidentale; art. 343 c.p.c.), a riproporre ai sensi dell’art. 346 c.p.c. le domande e le eccezioni non accolte in primo grado, in quanto rimaste assorbite, con il primo atto difensivo e comunque non oltre la prima udienza, trattandosi di fatti rientranti già nel thema probandum e nel thema decidendum del giudizio di primo grado.

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/domande-ed-eccezioni-assorbite-in-primo-grado-e-riproposizione-in-appello-si-pronunciano-le-sezioni-unite/

La responsabilità dell’hosting provider.

La Prima Sezione Civile della Cassazione con tre sentenze pubblicate lo stesso giorno cerca di chiarire le responsabilità che fanno capo all’hosting provider e del cache provider.

Dall’inglese to host (ospitare), in informatica il servizio che colloca su un server i dati relativi alle pagine di un sito web, si chiama hosting.

Questo servizio di ‘hosting Internet’ da la possibilità, ai singoli e alle aziende, di far sì che il proprio sito web sia online in rete, quindi fruibile a tutti in ogni momento della giornata.

Continue reading

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/la-responsabilita-dellhosting-provider/

Locazione commerciale: valida la clausola che addossa tutti gli oneri al locatario.

Con Sentenza n. 6882 del 08/03/2019 le Sezioni Unite Civili della Cassazione, su questione di massima di particolare importanza, hanno affermato che la clausola del contratto di locazione che attribuisca al conduttore l’obbligo di farsi carico di ogni tassa, imposta ed onere relativi ai beni locati ed al contratto, tenendone conseguentemente manlevato il locatore, non è affetta da nullità per violazione di norme imperative, ne’ in particolare per violazione del precetto costituzionale dettato dall’art. 53 della Costituzione, qualora essa sia stata prevista dalle parti come componente integrante la misura del canone locativo e non implichi che il tributo debba essere pagato da un soggetto diverso dal contribuente, trattandosi in tal caso di pattuizione da ritenersi in via generale consentita in mancanza di una specifica diversa disposizione di legge.

Oggetto del contendere era la nullità di una clausola di un contratto di locazione commerciale asseritamente discendente dall’essere la detta clausola in realtà volta «a riversare l’onere tributario relativo all’ICI e all’IMU gravanti sull’immobile locato, su un soggetto diverso da quello passivo tenuto per legge a subire il relativo sacrificio patrimoniale, e quindi in chiaro contrasto con il principio, costituzionalmente sancito, di concorso alla spesa pubblica in ragione della ( e non oltre la ) propria capacità contributiva>>, nonché «con l’art. 89 della legge n. 392/78, che non indica in alcun modo, tra gli oneri accessori a carico del conduttore, ivi tassativamente elencati, anche le imposte patrimoniali relative ai beni locati».

Continue reading

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/locazione-commerciale-valida-la-clausola-che-addossa-tutti-gli-oneri-al-locatario/

Le misure di prevenzione: studio della Corte di Cassazione

Sul sito internet della Corte di Cassazione è stata pubblicata il 7/3/2019 la Relazione n. 15 del 7/3/2019 dal titolo : “Le misure di prevenzione personali: verso un’interpretazione convenzionalmente e costituzionalmente conforme alla luce dei più recenti arresti della giurisprudenza nazionale ed europea”.

Cliccare sul link sottostante per scaricarla

rel_tematica_n_15_2018

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/le-misure-di-prevenzione-studio-della-corte-di-cassazione/

Protocollo PCT e udienze Corte Appello di L’Aquila

Il 5 febbraio 2019 è stato firmato il protocollo tra Ordine avvocati e Corte di Appello di L’Aquila per la gestione delle udienze civili ed i depositi telematici.

Download (PDF, 444KB)

Share

Permanent link to this article: http://studiodipietro.it/protocollo-pct-e-udienze-corte-appello-di-laquila/